Filtra per

Marca

Marca

Prezzo

Prezzo

  • 724,00 € - 6.468,00 €

Cucine componibili in melaminico

Ci sono 9 prodotti.

Visualizzati 1-9 su 9 articoli

Filtri attivi

Prezzo 1.126,13 €

Cucina Panarea componibile, con apertura anta a gola

Anta con inclinazione sul bordo a 34°. Il top con bordo inclinato, disponibile nelle finiture fenix, favorisce la presa a gola dell’anta. Le ante integrate nelle basi favoriscono le situazioni di penisola qualora non si voglia avere una cappa a soffitto.

Cucine moderne componibili in melaminico: versatilità e flessibilità per tutti gli spazi

Le cucine componibili hanno come caratteristica la possibilità di avere la massima libertà di composizione dei vari moduli indipendenti senza scendere a compromessi secondo le proprie esigenze personali di spazio e al proprio gusto estetico.
Scegliere una cucina componibile significa valorizzare al massimo il tuo spazio in cucina seguendo la propria personalità e il proprio stile di vita.
Prima di acquistare una cucina è necessario considerare alcuni importanti accorgimenti, bisognerà infatti in base allo spazio disponibile tener presente fattori come la struttura, gli elettrodomestici, il piano di cottura e lavello e i pensili.
Quindi tutto l’insieme dovrà essere prima progettato in modo mirato e accurato per evitare dopo spiacevoli sorprese con ulteriore spreco di denaro.
Come accennato nel paragrafo precedente uno dei maggiori punti di forza delle cucine componibili è la grande versatilita’ con cui è possibile, attraverso la scelta dei vari moduli funzionali, comporre la propria cucina arredandola secondo i propri gusti estetici.
Il concetto di modularità e componibiltà permettono l’arredamento dell’ambiente cucina anche in spazi molto ridotti e angusti, rendendolo perfettamente abitabile, funzionale ma sempre con un’occhio di riguardo all’aspetto estetico.
Le abitazioni in modo particolare gli appartamenti di oggi hanno superfici sempre più ridotte, ecco che allora, in questo contesto, entra in gioco il concetto di open-space dove con l’eliminazione delle pareti, la cucina moderna componibile si unisce in un’unico spazio alla disposizione della sala-soggiorno (living).
Infatti spesso le cucine moderne sono cucine con penisola o cucine a isola che fondendosi direttamente con il living creano un’ambiente contemporaneo unico molto accogliente e vivibile e di impatto estetico ricercato.
Il nostro negozio online offre una vasta gamma di soluzioni di cucine componibili in melaminico per le diverse esigenze, composizioni realizzate con look accattivanti a prezzi davvero convenienti.
Inoltre all’interno del nostro sito samitech.it potrai trovare e valutare altre tipologie di cucine come: cucine moderne in polimerico, cucine moderne componibili, cucine componibili angolari, cucine componibili in nobilitato.

Cucine componibili in melaminico: materiale di nuova generazione

In passato i mobili delle abitazioni erano costruiti completamente in legno massiccio, oggi questo tipo di materiale dalle indubbie qualità di pregio e robustezza ha però costi maggiori rispetto alle ultime trovate tecnologiche che garantiscono allo stesso modo pari caratteristiche ma rendendo accessibile l’acquisto anche ai budget più ridotti, questo è il caso delle cucine componibili in melaminico.
Oggi il 90% delle cucine oggi vendute in Italia hanno una struttura composta da pannelli in nobilitato melaminico in quanto questo tipo di cucine infatti è generalmente una delle soluzioni più economiche rispetto ad esempio alle cucine laccate o laminate, ma non per questo si deve fare l’errore di associare l’economicità alla scarsa qualità; ma si dovrà prestare attenzione nel riconoscere tra le varie tipologie, quelle scadenti da quelle di pregio come spiegato nei paragrafi successivi.

Cucine componibili in melaminico: che cos’è il melaminico

Il melaminico è un pannello di particelle di legno rivestito nelle due superfici da due fogli di carta decorativa, impregnati di resina a base di melamina, da cui il nome di “melaminico”.
La produzione avviene attraverso attraverso la sezionatura di pannelli (quasi sempre di truciolare) applicando un sottile strato di pellicola plastica fotografica riproducendo tra l’ampia gamma di texture i relativi disegni del legno o del cemento che si vuole riprodurre, per ottenere quegli effetti a costi contenuti.
Queste pellicole vengono applicate ai pannelli attraverso una procedura industriale detta “laminazione”, in cui uno o più sottili strati di pellicola decorativa su supporti in truciolare dallo spessore variabile, nobilitandoli (da qui la denominazione di “Nobilitato“).
L’applicazione di questa pellicola, realizzata con resine melaminiche, oltre a rendere i pannelli  esteticamente molto belli, rende le superfici impermeabili e molto resistenti ai graffi e agli urti e ai solventi, caratteristiche che lo fanno apprezzare nella vita quotidiana della cucina.
Sopra a questa “pellicola fotografica” vengono poi applicati dei sottili strati di resina trasparente che “impregnano” la carta (da qui il nome di “carte impregnate“), fino a renderle un corpo solido dotato di una certa resistenza e di un adeguato spessore.
Con le ultime e odierne evoluzioni tecnologiche nelle cucine componibili in melaminico si è arrivati a riprodurre fedelmente addirittura la porosità propria del legno, della pietra e del cemento.

Cucine componibili in melaminico: differenze tra melaminico e laminato

Il laminato appartiene alla famiglia dei melaminici, sono materiali di rivestimento, che attraverso una serie di processi di laminazione di pannelli lignei come il truciolare, l’MDF, il tamburato, vengono ottenuti dall’accoppiamento a caldo di più strati di carta impregnati con resine termoindurenti.
Lo strato superficiale ha funzione decorativa mentre gli strati interni hanno proprietà tali da rendere il materiale rigido e resistente ad aggressioni di vario tipo.
Il laminato viene utilizzato generalmente per le superfici orizzontali ed il suo spessore è superiore ai 0,5 millimetri.
Anche il melaminico è adoperato per i rivestimenti di pannelli derivanti dal legno, in questa caso il foglio di laminato ha uno spessore inferiore e richiede altri tipi di lavorazioni. La differenza sostanziale è quindi nello spessore, per cui maggiore è lo spessore maggiore sarà la resistenza: il laminato è più spesso del melaminico e, di conseguenza, più resistente, senza nulla togliere al melaminico che è un materiale altrettanto solido e duraturo.
Sia in termini estetici che funzionali negli ultimi anni queste tipologie si sono evolute moltissimo, infatti si riescono a riprodurre fedelmente le superficie (texture) di vari materiali (effetto legno di varie tipologie, effetto cemento, effetto tessuto di varie tipologie) creando effetti tattili e visivi che talvolta risultano difficile scorgere la differenza, se non da un’occhio attento e esperto, dai materiali reali.

Differenze fra cucine componibili in melaminico economiche e quelle di alto livello

Le cucine economiche componibili in melaminico hanno vari spessori dei pannelli a seconda del livello qualitativo:

  • spessore 1,5 cm generalmente per le cucine economiche;
  • spessore 1,8 cm generalmente per le cucine di buona qualità;
  • spessore 1,9 cm generalmente per le cucine di alta qualità.

Un fattore importante da considerare a proposito delle cucine riguarda la resistenza all’umidità, i pannelli migliori sono quelli che presentano la sigla V100: sono stati immersi in acqua per ben ventiquattr’ore e si può formare un rigonfiamento massimo del 12%.
Quelle più scadenti sono riconoscibili quando aprendo uno sportello controluce, spesso si vedrà che la lamina non è perfettamente aderente allo sportello, creando come delle bombature.
Il rivestimento, in questo caso, è troppo sottile e crea un effetto sgradevole al tatto e alla vista.
I pannelli di bassa qualità spesso non sono perfettamente incollati, per cui con il passare del tempo  rischierebbero persino di spellarsi a contatto con l’acqua del lavello o con l’eccessivo calore sprigionato dall’apertura della lavastoviglie.
Altro fattore a cui prestare attenzione è il contenuto di formaldeide, che è un gas tossico (viene diluito con alcuni liquidi per la produzione dei truciolari) dall’odore sgradevole e pungente; la formaldeide in Italia è vietata la commercializzazione con alto contenuto, quindi è consigliabile sempre l’acquisto  di mobili che abbiano il marchio “F 4 stelle” che significa prodotto con le più basse emissioni di formaldeide.
Inoltre conoscere la qualità delle parti meccaniche come le cerniere delle ante, le guide per i cassetti o i braccetti per  i pensili. Materiali di ottima qualità delle parti meccaniche permettono una facile apertura, chiusura o scorrevolezza dei vari cassetti e cestoni anche in condizioni di massima carico, e che siano robuste e durevoli nel tempo.

Peculiarità principali delle cucine in melaminico

Le cucine componibili in melaminico hanno caratteristiche che le rendono un alleato nella loro realizzazione come :

  • elevata capacità di resistenza meccanica con ottima durezza superficiale a urti e abrasioni, per questo sono consigliati non solo per pensili e ante della vostra cucina ma anche per il piano di lavoro;
  • lunga durata;
  • resistenza all’umidità;
  • materiale innovativo economico ma di grande resa estetica;
  • facile da pulire ma anche igieniche, resistente ai solventi.

Per contro i melaminici hanno una limitata resistenza al calore, per cui si deve prestare attenzione a non appoggiare sulla loro superficie pentole calde senza aver frapposto un materiale isolante.
bellezza estetica: vasta offerta di soluzioni dal grande impatto estetico, infatti si può scegliere fra un’ampia gamma cromatica, nelle versioni lucido o opaco, e in numerose texture che imitano alla perfezione le caratteristiche di altri materiali, come ad esempio le venature del legno, dei tessuti e del cemento.
Il nostro negozio online offre una vasta gamma di soluzioni di cucine componibili in melaminico per le diverse esigenze, composizioni realizzate con look accattivanti e colori di tendenza a prezzi davvero convenienti.