Cucine componibili Angolari

Ci sono 8 prodotti.

Visualizzati 1-8 su 8 articoli

Filtri attivi

Prezzo 1.126,13 €

Cucina Panarea componibile, con apertura anta a gola

Anta con inclinazione sul bordo a 34°. Il top con bordo inclinato, disponibile nelle finiture fenix, favorisce la presa a gola dell’anta. Le ante integrate nelle basi favoriscono le situazioni di penisola qualora non si voglia avere una cappa a soffitto.

Cucine componibili angolari: una scelta versatile dal fascino sempre originale

La cucina angolare è la configurazione ideale per arredare due pareti adiacenti cioè con disposizione a L sia ambienti ristretti che grandi open space. In altre parole questa è la composizione “classica” ottimale per ambienti di piccole dimensioni, in quanto si riesce a sfruttare al massimo lo spazio d’angolo per creare soluzioni innanzitutto funzionali ma che siano allo stesso tempo esteticamente di grande impatto visivo.
La cucina è uno degli ambienti più importanti e vissuti della casa è il luogo dove riunirsi con la propria famiglia e i propri amici, e per tale motivo esso dovrà essere funzionale, accogliente e piacevole affinché la vita sociale possa trascorrervi nelle condizioni migliori senza che qualsiasi imprevisto alla cucina possa interrompere la convivialità.
Le cucine componibili angolari consentono la massima libertà di composizione dei vari moduli secondo le proprie  esigenze personali di spazio e al proprio gusto estetico.
Scegliere una cucina componibile significa valorizzare al massimo il tuo spazio in cucina seguendo la propria personalità e il proprio stile di vita.
Prima di acquistare una cucina è necessario considerare alcuni importanti accorgimenti, bisognerà infatti in base allo spazio disponibile tener presente fattori come la struttura, collocazione di eventuali allacci del gas e dell’acqua, gli elettrodomestici, il piano di cottura e lavello e i pensili, in modo da rendere più agevole il movimento in cucina.
Quindi tutto l’insieme dovrà essere prima progettato in modo mirato e accurato per evitare dopo spiacevoli sorprese con ulteriore spreco di denaro.

Cucine componibili angolari: alcuni motivi per cui scegliere questa tipologia

Prima di orientarsi nella scelta dei mobili per una cucina ad angolo è indispensabile considerare con attenzione dove sono collocatti sia i tubi dell’acqua che del gas in modo che possano essere collegati con facilità, evitando così di acquistare inutilmente, ad esempio, una cucina con piano cottura ad angolo e non avere poi la possibilità di collegare i fornelli perchè gli impianti sono posti altrove, con ovvio spreco di denaro e tempo.
Come sopra accennato uno dei motivi principali che porta alla scelta di una cucina ad angolo è quando lo spazio disponibile è ridotto.
Gli angoli spesso sono zone trascurate per il semplice fatto che la costruzione eil montaggio delle basi e dei pensili è più difficoltosa, ma contrariamente di quanto si possa credere le cucine angolari rendono al meglio proprio proprio per sfruttare questi spazi.
Con questa tipologia si riesce infatti a trovare il giusto compromesso tra la funzionalità di avere gli elettrodomestici principali e la loro organizzazione ergonomica mediante il lavello, piano di appoggio, piano di cottura, i pensili, etc, senza però dover rinunciare al fatto di avere una cucina esteticamente gradevole secondo il proprio gusto.
Le cucine componibili angolari riescono a coniugare alla perfezione versatilità e funzionalità allo  stile che piu rispecchia il gusto personale, infatti questa tipologia la possibiltà di comporre a proprio piacimento i moduli che meglio si adattono allo spazio della vostra cucina e allo stesso tempo scegliere tra un’ampia gamma di stili con colori e materiali di vario genere e qualità.
Le cucine ad angolo proprio per loro versatilità si adattano perfettamente anche in spazi molto ampi dove ad esempio, una soluzione dal grande impatto visivo e quello di sviluppare la cucina intorno al centro della stanza o ambiente che sia, cioe con sviluppo che “ruota” intorno al centro.
Il nostro negozio online offre una vasta gamma di soluzioni di cucine componibili angolari per le diverse esigenze, composizioni realizzate con look accattivanti e con abbinamenti di materiali di qualità e colori di tendenza a prezzi davvero convenienti.
Inoltre all’interno del nostro sito samitech.it potrai trovare e valutare altre tipologie di cucine come: cucine moderne componibili, cucine componibili in melaminico, cucine componibili in polimerico, cucine componibili in nobilitato.

Come scegliere la vostra cucina

Quando si arreda la casa l’acquisto tra le varie cucine componibili angolari non è così semplice come può sembrare a prima vista, ma vanno considerati alcuni aspetti importanti che ne determinano la qualità complessiva.
Infatti la cucina è sicuramente l’ambiente che quotidianamente viene messo più a dura prova in quanto a usura perché in essa vengono a crearsi fattori ambientali come il calore, umidità e vapori vari emessi dai vari elettrodomestici che ne determinano la durata e l’efficienza.
Di seguito alcuni accorgimenti a cui fare riferimento nella scelta della cucina:

  • Innanzitutto la scelta dovrà possibilmente essere orientata a rispettare lo stile d’arredo generale della casa, evitando possibilmente improbabili accostamenti con l’arredo degli altri ambienti della casa.
  • conoscere i materiali con cui sono costruiti i pannelli della struttura, fattore importante che in base alla scelta si determina la qualità e di conseguenza il prezzo.
    Circa il 90% delle cucine vendute hanno una struttura dei pannelli in nobilitato melaminico ovvero pannelli in truciolare rivestiti in melaminico, per poi salire di qualità e prezzi per le cucine in legno massello.
  • Conoscere la qualità delle parti meccaniche come le cerniere delle ante, le guide per i cassetti o i braccetti per  i pensili. Materiali di ottima qualità delle parti meccaniche permettono una facile apertura, chiusura o scorrevolezza dei vari cassetti e cestoni anche in condizioni di massima carico, e che siano robuste e durevoli nel tempo.
  • Il piano di lavoro (top): è la parte più sollecitata della cucina sul quale vengono lavorati e rovesciati ogni tipo di cibo e liquido. La scelta dei materiali di questo importante elemento deve essere presa tenendo in considerazione aspetti come la idrorepellenza ai liquidi, la resistenza agli urti, graffi e abrasioni, la funzionalità nell’utilizzo quotidiano. Si dovranno prediligere materiali che siano igienici e facilmente lavabili e infine che siano belli esteticamente ma sempre coerenti con lo stile d’arredo della cucina.
  • I materiali più utilizzati per i top delle cucine sono vari: i laminati tra i più versatili e utilizzati per il suo rapporto qualità/prezzo, in HPL (High Pressure Laminate) anch’esso dal buon rapporto qualità/prezzo, per poi salire a materiali tecnologici sinterizzati ceramici combinati con il quarzo come il Dekton aventi caratteristiche pari a quelle in pietra, o i più innovativi e recenti materiali resino-acrilici polimerizzati a freddo come il Fenix, oppure top in acciaio inox molto adatto alle cucine moderne per il look minimale, fino ad arrivare ai famigerati e raffinati materiali in pietra come il marmo, il granito e il quarzo che sebbene siano igenici e sofisticati richiedono cure attente per mantenerne il loro fascino e budget superiori.
  • Valutare il materiale con cui sono realizzati le ante e i cassetti e poi confrontare le diverse tipologie come laccato (lucido o opaco), il legno massello-impiallacciato legno, il laminato e il vetro.
  • La scelta degli elettrodomestici, dovrebbe essere valutata per la qualità dei materiali con cui sono costruiti e per la loro classe energetica cioè il livello di risparmio energetico con cui ogni singolo apparecchio è stato progettato, sono da preferire elettrodomestici non inferiori alla Classe A. Inoltre le varie tipologie di elettrodomestici dovrebbero essere scelti in funzione di come vogliamo che sia organizzata la nostra cucina e quali dovrebbero essere quelli indispensabili e quali modelli sono esteticamente più in sintonia con il resto dell’arredo.

Come sfruttare al massimo l’angolo con le cucine componibili angolari

Una delle peculiarità di questa tipologia di cucine è sicuramente la possibilità di avere a disposizione moduli che permettono di utilizzare gli spazi angolari nel migliore dei modi e con soluzioni diverse a seconda delle necessità funzionali ed estetiche, tra queste:

  • Le basi angolari accessoriate: tradizionalmente le cucine componibili angolari classiche cioè le cucine con la base a 45° dispongono tutti gli elementi su due pareti adiacenti e per la loro praticità possono essere equipaggiate con elementi progettati apposta per sfruttare tutto lo spazio a disposizione: cestelli, cassetti e cestoni estraibili che ruotando fuori escono con grande facilità tutti gli oggetti contenuti al suo interno impegnando pochissimo spazio.
    Nelle cucine moderne angolari sono altri mobili che, pur essendo collocati lungo una parete o sull’altra, concorrono a formare l’angolo se abbinati ad altre basi. Le basi angolari formano un angolo retto nella composizione, motivo per il quale impediscono l’installazione di un forno sotto al top cucina, ma mettono a disposizione una serie di proposte efficaci in attrezzature interne particolarmente utili.

In linea generale quando gli spazi sono molto ridotti sono sconsigliati i mobili con cassetti o con ante che risulterebbero di difficile apertura in uno spazio angolare. In aggiunta, ad esempio, si può inserire un tavolo pieghevole o allungabile, così da poter modificare sul momento la disposizione dello spazio e dell'arredo.
Inoltre è consigliabile evitare di appesantire l’ambiente e gli spazi, optando magari per dei pensili, delle mensole, degli scaffali aperti, dei ripiani dove poter riporre pentolame e accessori vari e fare uso di aste e ganci per poter appendere gli utensili da cucina.

  • La colonna angolare è la soluzione ottimale quando si ha la necessità di sfruttare lo spazio in altezza. Questa è una composizione molto adatta nelle cucine ad angolo moderne in quanto la colonna dispensa è collocata nell’angolo anch’essa dotata di comodi cestelli girevoli per avere in ogni momento gli utensili sempre a portata di mano.
  • Lavello o il piano cottura angolare sono altre due valide soluzioni che risultano molto vantaggiose in caso di cucine molto piccole in quanto si riesce così a sfruttare una parte del piano di lavoro che altrimenti non verrebbe utilizzato per cucinare ma solo per riporre oggetti.
    Per sfruttare al massimo gli spazi a disposizione ad esempio potrebbe essere necessario la scelta di uno lavello con una vasca invece che con due vasche e al posto della seconda mettere uno sgocciolatoio.
    Per quanto riguarda il piano cottura angolare la scelta è con la sua collocazione nell’angolo a 45° con sopra la cappa per l’aspirazione dei fumi e con il il lavello immediatamente accanto per limitare i movimenti quando si cucina; oppure la collocazione più funzionale con il piano cottura su una parete e vicino, sulla parete adiacente, il lavello.

Non solo cucine angolari per piccoli spazi

  • Open space è una soluzione molto apprezzata e richiesta dove cucina, sala da pranzo e soggiorno si fondono tutti nella stessa stanza. In questo modo si occupa un angolo dell’ambiente con una cucina componibile che permette di lasciare l’angolo opposto a disposizione per posizionare il tavolo e le sedie e creare così la zona pranzo attigua alla cucina.

Quando invece è disponibile abbastanza spazio, si può prendere in considerazione le cucine su misura ad angolo con isola o con penisola le quali oltre ad essere molto funzionali hanno un’impatto estetico indubbiamente molto scenografico:

  • Cucine con isola: gli spazi più ampi permettendo grande libertà di movimento e consentono di cucinare al centro della cucina rivolti verso l'ambiente circostante. L'isola generalmente può avere varie funzioni: o quella di ospitare lavello e piano cottura, oppure può essere adoperato come solo bancone di appoggio per la lavorazione dei cibi.
  • Cucine con penisola: questo tipo di configurazioni sono le più adatte negli ambienti moderni per assecondare la disposizione di living e cucina in un unico open space. Pertanto la cucina che diventa anche soggiorno separa nella stessa stanza, senza necessità di separazione delle pareti o altri mobili divisori, il living dalla zona cottura ed elettrodomestici. Nelle cucine componibili angolari la penisola può diventare tavolo da pranzo, oppure piano cottura e lavaggio, piuttosto che un piano di lavoro.


I colori e i materiali di tendenza delle cucine componibili angolari moderne

Lo stile moderno ha come caratteristiche principali l’essenzialità e linearità delle composizioni più recenti nell’abbinamento delle forme con i colori donando all’ambiente eleganza, contemporaneità e grande respiro nella gestione degli spazi della cucina e complessivamente in tutta la casa.
Le cucine componibili angolari moderne hanno ampi varietà di colori, finiture e materiali innovativi che ne facilitano la gestione e la pulizia; il laminato e il laccato sono le soluzioni ideali non avendo bisogno della stessa cura del legno massello.
Lo stile moderno può spaziare con finiture dal lucido all’opaco piuttosto che al metallizzato. In questo stile di cucina la fantasia può spaziare.
Stessa cosa vale per i colori e le forme, punto forte delle cucine moderne, si spazia da quelli vivaci con tonalità dal blu al rosso alle tonalità di grigio, marrone e verde.
Una delle tendenze recenti è molto apprezzato il vetro sul piano tavolo un materiale che conferisce all’osservatore leggerezza, luce e raffinatezza.
Tra le tendenze recenti sono le cucine componibili in materiale melaminico (appartenente alla famiglia dei pannelli nobilitati), composto da lastre in legno truciolare rivestite, su un lato o su tutti e due, da fogli sottili di carta imbevuta con resina melaminica.
Questo materiale ha ottime proprietà di resistenza all’umidità, alle infiltrazioni, ai graffi, alle macchie, e soprattutto è economica e versatile.